Dichiarazione dei redditi 2019: i nuovi modelli

Le novità fiscali recepite dalla versione definitiva dei modelli dichiarativi 2019: modelli 730, 770, Cupe, CU, IVA, IVA 74-bis, con le relative istruzioni.

Dopo la pubblicazione delle prime bozze dei modelli dichiarativi 2019, l’Agenzia delle Entrata ha ora iniziato a pubblicare i primo modelli definitivi, da utilizzare per la dichiarazione dei redditi 2019, relativa al periodo di imposta 2018. Tra questi troviamo anche il modello 730, che interessa i lavoratori dipendenti e i pensionati con tante novità come le nuove detrazioni previste dalla Legge di Bilancio. In totale sono sei provvedimenti pubblicati dall’Agenzia delle Entrate, relativi ai modelli 730, 770, Cupe, CU, IVA, IVA 74-bis, con le relative istruzioni.

Modello 730

La versione definitiva del modello 730/2019 conferma quanto già previsto dalla bozza in tema di agevolazioni fiscali, nel modello trovano posto:

  • la detrazione per le spese relative all’abbonamento ai mezzi di trasporto pubblico (19% fino a 250 euro);

  • la detrazione per la stipula dell’assicurazione contro gli eventi calamitosi per le abitazioni;

  • la detrazione al 19% sull’acquisto di strumenti specifici per gli studenti con disturbi dell’apprendimento;

  • il bonus verde, ovvero una detrazione al 36%, fino a un massimo di 5mila euro, per i lavori di sistemazione a verde di aree scoperte private, impianti di irrigazione, realizzazione pozzi, coperture a verde, giardini pensili;

Legge di Bilancio 2019: misure tributarie immobili

  • i bonus casa, ovvero le detrazioni per il recupero del patrimonio edilizio (50%), il risparmio energetico (65%) e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (50%);

  • il sisma bonus pari all’80% per il passaggio a una classe di rischio inferiore, oppure dell’85% se il passaggio è a due classi di rischio inferiori. Infine, detrazione del 19% sui premi per assicurazioni contro il rischio di eventi calamitosi stipulati per unità immobiliari a uso abitativo;

  • le agevolazioni al 30% per le erogazioni liberali in favore di Onlus e associazioni di promozione sociale e al 35% per le organizzazioni di volontariato.

Certificazione Unica

Quota 100: il decalogo per la pensione anticipata

Anche il modello 2019 della cetificazione Unicarecepisce le ultime novità normative relative a:

  • il credito INPS riconosciuto ai beneficiari dell’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APe);

  • la nuova sezione “Particolari tipologie reddituali” per individuare alcuni tipi di reddito per i quali è previsto un inquadramento fiscale diverso rispetto a quello previdenziale;

  • una nuova sezione riservata alle locazioni brevi.

Modello 770 e Cupe

Il modello 770/2019 per la dichiarazione dei sostituti d’imposta e la Certificazione degli utili e dei proventi equiparati (Cupe/2019) recepiscono le novità in tema di adeguamento del trattamento fiscale delle partecipazioni di natura qualificata a quelle di natura non qualificata, con riferimento ai redditi di capitale percepiti dal 1° gennaio 2018 dalle persone fisiche al di fuori dell’esercizio d’impresa.

E’ inoltre stato introdotto un nuovo prospetto dedicato al regime fiscale dei proventi derivanti da prestiti erogati attraverso piattaforme di peer to peer lending e per il social lending.

IVA

Online anche il modello dichiarazione IVA 2019 che presenta le seguenti novità:

  • introduzione nel quadro VA del rigo VA16 riservato ai contribuenti che a partire dal 1° gennaio 2019 parteciperanno a un gruppo IVA;

  • introduzione del campo 2 nel quadro VX, rigo VX2, per l’indicazione della parte dell’eccedenza detraibile risultante dalla dichiarazione, pari all’ammontare dei versamenti IVA effettuati con riferimento al 2018, che deve essere trasferita al gruppo IVA dal 1° gennaio 2019

  • introduzione nel quadro VO, rigo VO34, della casella 3 che deve essere barrata dai contribuenti che nel corso del 2015 avevano optato per l’applicazione del regime fiscale di vantaggio e dal 2018 hanno revocato tale la scelta, accedendo al regime forfetario.

Pubblicato anche il modello IVA 74-bis/2019, da utilizzare per la dichiarazione delle operazioni effettuate nella frazione d’anno antecedente la dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa.

Ti potrebbe interessare...