NEGOZI: IL CODICE PER LO SGRAVIO SULL’AFFITTO

Per ottenere il credito d’imposta Covid-19 sul canone di affitto per botteghe e negozi, dal 25 marzo si utilizza in compensazione il codice tributo 6914.

Istituito il codice tributo per gli esercenti attività d’impresa che vogliono ottenere il credito d’imposta al 60% sui canoni di affitto del mese di marzo (per negozi e botteghe) previsto a fronte delle perdite di fatturato derivanti dalla chiusura obbligata motivata dall’emergenza Coronavirus.

Il pacchetto fiscale nel Decreto Cura Italia

Dal 25 marzo, si potrà indicare nel modello F24 il codice tributo 6914. L’agevolazione, fruibile esclusivamente in compensazione e relativa al solo mese di marzo 2020, riguarda immobili appartenenti alla categoria catastale C/1.

Lo sgravio è normato dall’articolo 65, comma 1 del Decreto Cura Italia e non si applica alle attività indicate negli allegati 1 e 2 del Dpcm 11 marzo 2020, come stabilito dal comma 2 dello stesso articolo 65.

L’importo può essere utilizzato soltanto in compensazione, tramite il modello F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Il codice 914, denominato “Credito d’imposta canoni di locazione botteghe e negozi – articolo 65 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18”, trova collocazione nella sezione Erario del modello F24, in corrispondenza della colonna “importi a credito compensati”  oppure, nei casi in cui il contribuente proceda al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Ti potrebbe interessare...